• DECARBONIZZAZIONE

Rinnovabili in Macedonia del Nord, dalla Germania 2 milioni dieuro

Il percorso verso la transizione energetica presuppone anche forti impegni economici, che

spesso rischiano di rallentarne il processo. Un aiuto alla Macedonia del Nord per il

raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione arriva ora dalla Germania.


Elektrani na Severna Makedonija (ESM), società energetica statale, ha infatti firmato un

accordo con la KfW Development Bank, per un finanziamento di 2,4 milioni di euro per

studi di fattibilità per progetti di energia rinnovabile da 650 GWh l’anno. 

In particolare, i progetti riguarderanno un parco solare da 140 MW a Bitola, un parco

eolico a Miravci e il riammodernamento delle centrali idroelettriche.

“Il sostegno tedesco - ha dichiarato Zoran Zaev, primo ministro macedone - è

fondamentale per accelerare il ritmo della transizione energetica, sostituire il carbone con

il gas naturale e ridurre le emissioni di carbonio, in linea con la strategia di sviluppo

energetico del Paese al 2040”.

Negli ultimi 20 anni, la Germania ha finanziato progetti di sviluppo in Macedonia del Nord

con oltre 500 milioni di euro, di cui più della metà nel settore energetico.