• RICERCA

Le rinnovabili "accendono" i colori dell’Africa

Premiare giovani impegnati a risolvere le problematiche socio-ambientali che ancora impediscono il pieno sviluppo del continente: questo il proposito del Micro-Grid Academy Young Talent of the Year Award, promosso da Res4Africa Foundation in partnership con Enel Green Power e Banca europea per gli investimenti, giunto alla sua seconda edizione.


Due sono i dati che catturano l’attenzione, sfogliando l’ultimo Africa Energy Outlook, il report dell’International Energy Agency (IEA) sulla situazione e le prospettive del settore energetico nel continente africano. La popolazione è tra quelle in più rapida crescita e il continente diventerà la regione più popolosa al mondo entro il 2023, superando Cina e India.

Al contempo, tuttavia, ancora oggi circa 600 milioni di persone non hanno accesso all' elettricità, con una previsione al 2030 che scende solo a 530 milioni.

Un aumento della popolazione, soprattutto nelle zone urbane, che porterà anche a una crescita della domanda di energia per la vita quotidiana, per la produzione industriale, il raffrescamento e la mobilità. Con un ruolo fondamentale giocato dalle rinnovabili, che però in Africa, nonostante le vaste risorse naturali, sono ancora lontane da un vero sviluppo.

La fotografia scattata dal report della IEA è emblematica: nel continente africano ci sono solo 5 GW di fotovoltaico, meno dell’1 per cento del totale installato al mondo.


Proprio per incoraggiare giovani imprenditori africani a sviluppare progetti per ampliare l’utilizzo di energia rinnovabile e migliorare il grado di accesso all’energia, Res4Africa

Foundation, in partnership con Enel Green Power e Banca europea per gli investimenti, ha

dato vita al Micro-Grid Academy Young Talent of the Year Award. Giunto alla seconda

edizione, ha visto la partecipazione di oltre 50 candidati provenienti da Kenya, Lesotho, Mozambico, Nigeria, Tanzania e Zambia, che hanno presentato progetti studiati per portare un cambiamento tangibile nelle loro comunità.

Un sistema di conservazione a freddo per prevenire perdite post-raccolto (dalla Nigeria), una start-up per design e produzione di tricicli elettrici (dal Kenya) e un banchetto di street food alimentato a energia solare (sempre dal Kenya) sono risultate le tre idee premiate dalla giuria in questa seconda edizione e alle quali sono andati 5.000 euro come contributo per un loro concreto sviluppo. Res4Africa Foundation attraverso la Micro-Grid Academy punta inoltre a fornire opportunità di formazione di alta qualità per le giovani generazioni africane.