• RINNOVABILI

Idroelettrico in Serbia, 10 miliardi di investimenti per le FER

Dopo aver annunciato il progetto di una nuova legge sulle fonti rinnovabili e sull’efficienza energetica e l’uso razionale dell’energia, il ministero serbo dell’Energia e delle Miniere ha predisposto un piano di investimenti del valore di 10 miliardi di euro, la maggior parte stanziati per il settore elettrico.

Il governo di Belgrado darà la priorità alla costruzione di nuove centrali idroelettriche di medie e grandi dimensioni, che già rappresentano la quota maggiore nella produzione da rinnovabili. “Il mio ministero – ha dichiarato Zorana Mihajlovic, ministro dell’Energia e delle Miniere - si propone inoltre come obiettivo di ridurre il prezzo dell’elettricità, sia per il mondo produttivo che per i consumatori finali. La questione è tuttavia subordinata al miglioramento dell’efficienza energetica, per la quale è in preparazione un nuovo quadro giuridico e oltre 1,5 miliardi di investimenti”.

L’attuale quota di FER nella produzione totale di elettricità del Paese balcanico è di circa il 24 per cento, la maggior parte ottenuta proprio da grandi centrali idroelettriche, e l’obiettivo della Serbia è di raggiungere almeno il 50 per cento di produzione da rinnovabili entro il 2050.


via Goffredo Mameli 17 

20129 Milano (MI) 

PI e CF 03781420967

nuovaenergia@nuova-energia.com

+39 02 36597127

Seguici su

  • Bianco LinkedIn Icon

© 2020 Editrice Alkes