• DECARBONIZZAZIONE

GNL e FER, insieme per un futuro green: Giappone e Thailandia ci provano

I risultati, non certo brillanti, analizzati e discussi durante la COP26 di Glasgow hanno dimostrato che per vincere la battaglia del clima serve cooperazione e uniformità di intenti. Va letto in quest’ottica il nuovo memorandum d’intesa siglato da Giappone e Thailandia.



I due Paesi, in occasione della visita a Bangkok di Koichi Hagiuda, ministro giapponese dell’Economia, del Commercio e dell’Industria, daranno vita con questo accordo a progetti congiunti per raggiungere il comune obiettivo di zero emissioni nette di gas serra entro il 2050. In particolare, promuoveranno investimenti nel settore delle energie rinnovabili e nello sviluppo tecnologico, come l’automazione industriale e la biotecnologia.

Il memorandum segue il lancio dell’Asia Energy Transition Initiative che, all’interno della Asia-Japan Investing for the Future Initiative (AJIF), prevede un investimento di 10 milioni di dollari da parte del Paese del Sol Levante per sostenere progetti per l’efficienza energetica, per la generazione rinnovabile e per la produzione di GNL in Thailandia e negli altri Stati membri dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN).