• RINNOVABILI

Fotovoltaico su tetto, incentivi per la realizzazione di nuovi impianti

Il 28 gennaio il Gse ha pubblicato le graduatorie degli impianti iscritti ai Registri e alle Aste della settima procedura prevista dal DM 4 luglio 2019. 1.048 le domande inviate - di cui ammesse 840 - per un totale di 376,2 MW su un contingente disponibile di 928,1 MW.


Per Falck Next questa settima procedura ha dato l’esito sperato. L’azienda appartenente alla divisione Falck Renewables – Next Solutions si è infatti aggiudicata una tariffa incentivante per 20 anni su 3 impianti fotovoltaici da realizzare su tetto, per una potenza complessiva di 1.950 kW. Di questo risultato beneficeranno 3 aziende nelle provincie di Brescia, Novara e Pisa che, a seguito della cessione del diritto di superficie, si vedranno riconoscere un importo proporzionale ai metri quadri di tetto messi a disposizione, valorizzando così uno spazio prima inutilizzato.

Senza dimenticare che parte dell’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici (di potenza nominale di 536,9 kW, 693 kW e 720,5 kW rispettivamente) che Falck Next realizzerà sulle loro coperture potranno essere utilizzati dalle aziende per il proprio autoconsumo.


“Queste aggiudicazioni - ha dichiaratoMarco Cittadini, Global Head di Falck Renewables Next Solutions - non sono che il primo passo rispetto ai risultati attesi per il 2022 nell’ambito della realizzazione di nuovi impianti di generazione distribuita su tetti e terreni industriali. Si tratta dell’ulteriore conferma dell’impegno del Gruppo nell’ambito delle rinnovabili in tutti i settori.”

L’ottava gara, aperta dal Gse il 31 gennaio, si chiuderà il 2 marzo 2022 mettendo a disposizione degli operatori oltre 3.300 MW non assegnati nei precedenti bandi. Se non venisse saturata tutta la potenza a disposizione, il Gestore dei servizi energetici aprirà un nono bando a maggio 2022.