• EVENTI

Germania, nuovo sprint per il fotovoltaico

“Abbiamo otto anni per raggiungere la stessa crescita della quota di rinnovabili che abbiamo ottenuto negli ultimi 30 anni”. Con queste parole Robert Habek, ministro per gli Affari economici e la protezione della Germania, ha annunciato una serie di nuove iniziative che il governo tedesco sta preparando per il raggiungimento dei target climatici.

“L’azione per il clima intrapresa finora in tutti i settori - ha dichiarato Robert Habek - è inadeguata. Probabilmente non riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi climatici per il 2022 e 2023. Ma stiamo facendo del nostro meglio per recuperare il ritardo. Ciò richiederà di triplicare il tasso di riduzione delle nostre emissioni e di fare molto di più in meno tempo”.

Il Bundesministerium für Wirtschaft und Energie intende infatti aumentare la quota di rinnovabili sul consumo energetico lordo, passando dal 45 per cento di oggi all’80 per cento entro il 2030. In particolare, il piano punta a un incremento di 200 GW della potenza fotovoltaica installata nei prossimi 10 anni, con una crescita graduale di 20 GW l’anno e - solo per l’anno in corso - di soli 7 GW.


Per raggiungere questo ambizioso obiettivo sarà predisposta una nuova versione della legge tedesca sulle energie rinnovabili, la Erneuerbare-Energien-Gesetz (EEG). Le nuove misure, che dovrebbero diventare operative già dal 2023, prevedono l’aumento degli attuali limiti dimensionali nelle gare d’appalto, l’obbligo di installare impianti fotovoltaici nei nuovi edifici commerciali e aumentare lo spazio per le installazioni solari a terra. Non solo; il Ministro sta attivando una azione legislativa affinché tutti gli spazi sulle coperture siano utilizzati per il solare, con una norma che comprenda anche gli edifici privati di nuova costruzione.

Fotovoltaico che avrà la sua kermesse proprio in Germania dall’11 al 13 maggio in quel di Monaco di Baviera con Intersolar Europe, la principale manifestazione mondiale per l’industria solare dove produttori, fornitori, distributori, progettisti, e start-up si potranno incontrare per confrontarsi sugli ultimi sviluppi e le innovazioni del settore e fare matching.


“Il nuovo governo - ha dichiarato Carsten Körnig, direttore della Bundesverband Solarwirtschaft (BSW) l’associazione tedesca dell’industria solare - sembra aver riconosciuto il ruolo chiave dell’energia solare per la soluzione della crisi climatica. Il settore nutre grandi aspettative e spera che l’energia solare in Germania sia liberata rapidamente dai suoi vincoli”.

Intersolar Europe, organizzata da Solar Promotion, fa parte di The smarter E Europe, la più grande piattaforma europea per il settore dell’energia. È strutturata in quattro manifestazioni parallele: oltre Intersolar si svolgono infatti ees Europe, con focus sulle nuove soluzioni per lo storage, l’idrogeno verde, e sul power-to-gas; Power2Drive Europe, dove saranno presentate le novità per le infrastrutture di ricarica intelligente per la e-mobility; EM-Power Europe, per fare il punto sulle soluzioni innovative per la distribuzione e la gestione dell’energia.