top of page
  • RICERCA

Dalla geotermia il litio per le batterie: negli USA nuove riserve

La crescita della produzione di vetture elettriche (con il conseguente aumento della domanda di batterie) e lo sviluppo di impianti eolici e solari richiede una sempre maggiore quantità di minerali, a partire dal litio. Una tendenza che porterà nei prossimi decenni a un probabile deficit dell’offerta.

Secondo uno studio condotto dai ricercatori del Lawrence Berkeley National Laboratory su incarico del DoE, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, la cosiddetta Salton Sea Known Geothermal Resource Area (KGRA), nel sud della California, potrebbe contenere le più grandi riserve di litio del Paese.


In particolare, i risultati della ricerca hanno mostrato che le acque geotermiche nell’area del Salton Sea, un lago salato di quasi 900 km quadrati, contengono 3,4 milioni di tonnellate di litio, sufficienti per 375 milioni di batterie per veicoli elettrici: un numero maggiore di tutte le auto, camion e furgoni che circolano attualmente sulle strade degli Stati Uniti. 


I ricercatori hanno stimato che il contenuto totale di litio disciolto nella porzione del bacino geotermico di Salton Sea ammonta a 4,1 milioni di tonnellate di carbonato di litio equivalente. Riserve che potrebbero aumentare a 18 milioni di tonnellate se si sarà in grado di accedere all’intero bacino geotermico di Salton Sea per la produzione di elettricità e di estrarre completamente il litio dalle salamoie geotermiche risultanti.


Secondo il DoE, la combinazione con la produzione di energia geotermica rende maggiormente fattibile l’estrazione del litio e il pieno sfruttamento dell’area consentirebbe di soddisfare la domanda globale di litio per alcuni decenni. Attualmente a Salton Sea sono installati 400 MW di capacità geotermica, ma il potenziale stimato è di 2,95 GW.


I risultati della ricerca stanno tuttavia suscitando grande preoccupazione tra gli abitanti della zona; si teme infatti che i progetti di estrazione del litio possano peggiorare la già carente situazione idrica di quest’area desertica.



Kommentare


bottom of page