top of page
  • DIGITALIZZAZIONE

Reti elettriche e FER, la chiave è la digitalizzazione

Dammi tre parole: sole, cuore e amore... recitava il ritornello di un tormentone musicale di qualche anno fa. Spostandoci dai sentimenti alle fonti rinnovabili, le tre parole che devono essere messe alla base del nuovo sistema elettrico-energetico sono flessibilità, integrazione e digitalizzazione.

Il maggiore impatto della generazione da FER, unito al ruolo del consumatore - ormai sempre più prosumer grazie a nuove forme di condivisione dell’energia, dall’autoconsumo collettivo alle comunità energetiche - richiedono infatti un’infrastruttura di rete intelligente.


Con una domanda in continua crescita a causa dell’elettrificazione spinta in tutti i settori, la digitalizzazione - necessaria per poter scambiare in tempo reale informazioni sul consumo e sulla produzione di energia - deve tuttavia andare al di là della semplice automatizzazione di processi esistenti.


A che punto siamo nel percorso di transizione da una rete elettrica analogica a una intelligente? Quali aspetti devono essere migliorati? Uno studio del Fraunhofer Cluster of Excellence Integrated Energy Systems (CINES) ha definito 14 tesi per indirizzare le azioni da introdurre per lo sviluppo di strumenti e soluzioni digitali: una serie di valutazioni e raccomandazioni concrete rivolte ai policy maker e a tutti gli attori del sistema energetico.


Partendo dall’analisi della situazione attuale, lo studio Digitalizzazione del sistema energetico - 14 tesi per il successo (Digitalisierung des Energiesystems – 14 Thesen zum Erfolg) evidenzia come il numero di sistemi di generazione di energia continuerà a crescere, soprattutto ai livelli di media e bassa tensione. Impianti fotovoltaici, pompe di calore, veicoli elettrici e sistemi di accumulo andranno a interfacciarsi con la rete a un ritmo sempre più veloce. Motivo per cui il funzionamento e la stabilità di quest’ultima non potrà prescindere da una infrastruttura digitalizzata e sicura.


Suddivise in cinque aree - data economy, sector coupling, system communication, network planning and network operation, cyber security - tra le 14 tesi se ne trovano alcune più ovvie - “le reti digitalizzate sono il futuro del sistema energetico” (tesi n. 2) o “la digitalizzazione è una competenza fondamentale per il futuro funzionamento della rete elettrica” (tesi n. 10) - accanto ad altre meno scontare, come la tesi n. 3: “Un sistema energetico della UE sovrano e resiliente richiede tecnologie e componenti ICT europei”.


Non solo; a ulteriore conferma che la transizione energetica comporta enormi sfide per gli operatori di rete, lo studio sottolinea come “una transizione energetica decentralizzata significa digitalizzazione completa fino ai livelli inferiori della rete” (tesi n. 11).


Integrazione di energie rinnovabili, stabilità e flessibilità della rete, centrali elettriche virtuali e soluzioni intersettoriali saranno al centro di EM-Power Europe, la fiera internazionale per la gestione dell’energia e le soluzioni energetiche integrate che si svolgerà dal 14 al 16 giugno a Monaco di Baviera all’interno di The Smarter E Europe, la più grande piattaforma europea per il settore dell’energia organizzata da Solar Promotion.


EM-Power Europe metterà in mostra tecnologie e servizi per un approvvigionamento energetico neutro dal punto di vista climatico, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.



Comments


bottom of page