top of page
  • RETI

Mauritania, 300 milioni di dollari per l’interconnessione con il Mali

Nel continente africano si sta assistendo a un costante sviluppo di progetti di generazione rinnovabile. Tuttavia, adesso è necessario realizzare le infrastrutture che consentano di trasportare sulle lunghe distanze - anche oltre i confini dei singoli Stati - l’elettricità prodotta.



L’African Development Bank (AfDB) ha concesso un finanziamento di 302,9 milioni di dollari (circa 280 milioni di euro) per la realizzazione dell’interconnessione Mali/Mauritania. Il prestito - 269, 6 milioni di dollari alla Mauritania e 33,3 milioni di dollari al Mali - consentirà la costruzione di una linea ad alta tensione a 225 kV, lunga 1.500 km e con una capacità di trasmissione di 600 MW.


Il progetto, dal costo complessivo di 888 milioni di dollari, consentirà di trasportare l’elettricità prodotta dalle due centrali solari da 50 MW di Kiffa e Néma, in Mauritania. La linea sarà realizzata in tre lotti, uno in Mali e due in Mauritania, e lungo il suo percorso saranno realizzati altri 2.000 km di rete di distribuzione elettrica a media e bassa tensione.


Secondo l’AfDB, una volta completata, la linea consentirà di collegare per la prima volta alla rete elettrica 100.000 famiglie - 80.000 in Mauritania e 20.000 in Mali - oltre a creare nuove opportunità per l’imprenditorialità agricola e per i servizi alle comunità. Nei due Paesi solo il 50 per cento della popolazione è attualmente connesso alla rete elettrica.

Comments


bottom of page