top of page
  • INFRASTRUTTURE

Tasmania: sole, vento e nuove interconnessioni (anche sott’acqua!)

Il Ministro dell’Energia e delle rinnovabili della Tasmania, Stato insulare dell’Australia caratterizzato dalle molte riserve naturali, ha annunciato la realizzazione di quello che sarà il più grande parco fotovoltaico del Paese.

Il Northern Midlands Council ha approvato un progetto da 288 MW nei pressi del piccolo borgo agricolo di Cressy. L’impianto sarà composto da 670.000 pannelli fotovoltaici e integrato con un sistema di accumulo a batteria.


Il progetto prevede la realizzazione di una nuova linea di trasmissione da 220 kV che collegherà la centrale alla rete che già serve la città di Launceston, distante circa 35 chilometri. La costruzione del parco fotovoltaico dovrebbe iniziare nel 2025 e, una volta in funzione, concorrerà al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità dello Stato insulare.


In Tasmania, dove il mix energetico è caratterizzato per oltre il cinquanta per cento dall’idroelettrico, sono in corso di realizzazione altri importanti progetti rinnovabili, come i parchi eolici di North East Wind - 210 turbine e una capacità di 1,26 GW - e di Robbins Island, con una potenza installata di 900 MW.


Inoltre, è in fase di sviluppo il Marinus Link, una nuova interconnessione elettrica sottomarina da 1,5 GW che migliorerà il collegamento tra la Tasmania e lo Stato australiano di Victoria.

 

Comentários


bottom of page