• E-MOBILITY

La Grecia accelera su e-mobility

In occasione della giornata mondiale dell'ambiente, il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis ha anticipato l'intenzione del suo Governo di dare impulso allo sviluppo di una mobilità elettrica anche in Grecia.


Il piano preannunciato prevede lo stanziamento iniziale di 100 milioni di euro sotto forma di incentivi per l'acquisto di veicoli elettrici. Questi incentivi, previsti sia per i privati che per le aziende, avranno inizialmente una durata di 18 mesi. L'obiettivo - invero molto ambizioso - è quello di avere entro il 2030 un'auto alimentata a energia elettrica ogni tre veicoli circolanti. Attualmente in Grecia sono solo 1.000 le auto elettriche circolanti, lo 0,3 per cento di quelle immatricolate.


"L'incentivo coprirà circa il 25 per cento dell'acquisto di 14 mila nuove auto elettriche - ha affermato Mitsotakis - che inoltre non pagheranno alcuna tassa di circolazione per due anni". Tra le agevolazioni fiscali previste, le spese per la ricarica saranno deducibili dall'imposta sul reddito. Le misure adottate riguarderanno anche lo sviluppo e la diffusione delle infrastrutture di ricarica, specialmente nei condomini.