top of page
  • IDROGENO

Idrogeno verde, nel porto di Rotterdam un impianto da 1 GW

Con una superficie di 3.600 ettari e un’estensione di oltre 40 chilometri, il porto di Rotterdam è primo in Europa per scambi commerciali e terzo al mondo dopo Shanghai e Singapore. Costruito sulle rive del fiume Nieuwe Maas e da sempre un importante crocevia tra il nostro continente e il resto del mondo, si prepara ora a diventare anche uno dei più importanti hub dell’idrogeno.

Oltre allo sviluppo di terminal adibiti all’importazione di H2, l’Europoort si accinge infatti a realizzare anche un proprio impianto per la produzione di idrogeno verde, costruito nella zona industriale di Maasvlakte sita all’interno del porto.


Con una capacità prevista di 1 GW, l’infrastruttura energetica utilizzerà parte dell’elettricità generata dal parco eolico offshore IJmuiden Ver, situato a 62 chilometri (33,4 miglia marine) al largo della costa occidentale dei Paesi Bassi e con una capacità totale di 6 GW.


La wind farm offshore e l’elettrolizzatore dovrebbero diventare operativi entro il 2028 e l’Autorità portuale sta anche esplorando la possibilità di collegare l’impianto di Maasvlakte alle reti di teleriscaldamento esistenti nella regione. Europoort si è posto come obiettivo di sviluppare entro il 2030 all’interno delle aree di proprietà una capacità di produzione di idrogeno verde tra 2 e 2,5 GW.

Comments


bottom of page