• CONSUMATORI

Bolletta solo green? In India ora si può

La scelta dei consumatori di sottoscrivere una fornitura di elettricità certificata green è in costante aumento in tutto il mondo. Non viene meno a questa sensibilità anche il mercato indiano.


Adani Electricity Mumbai Limited (AEML), utility che serve oltre 3 milioni di clienti residenziali e industriali di Mumbai, ha infatti lanciato la Mumbai Green Energy Initiative. Con questo programma ogni cliente, esistente o nuovo, potrà personalizzare l’acquisto dell’energia e rispettare i propri obiettivi di sostenibilità. In accordo con quanto stabilito dalla Maharashtra Electricity Regulatory Commission (MERC), la commissione statale per la regolamentazione dell’elettricità, con un sovrapprezzo in bolletta di 66 centesimi di rupia/kWh (circa 1 centesimo di dollaro/kWh) il cliente di AEML potrà consumare elettricità prodotta al 100 per cento da energie rinnovabili.


In alternativa i consumatori, in particolare quelli industriali, potranno ottenere una sorta di certificato verde mensile con indicata la percentuale del fabbisogno energetico che è stato ottenuto tramite energia rinnovabile. In linea con gli obiettivi di decarbonizzazione dell’India e grazie a ulteriori 700 MW prodotti da impianti solari ed eolici che saranno operativi in Rajasthan verso la fine del 2022, AEML fornirà entro il 2023 oltre il 30 per cento di elettricità generata da FER.