• E-MOBILITY

Autobus full electric? Anche l’infrastruttura si adegua

1,5 miliardi di euro: è la cifra stanziata da ATM (Azienda Trasporti Milanese), società del Comune di Milano che gestisce il trasporto pubblico nel capoluogo lombardo, per migliorare il servizio in termini di efficienza e sostenibilità ambientale.

L’impegno di ATM, che si inserisce negli obiettivi fissati dal Piano Urbano della Mobilità

Sostenibile (PUMS) del Comune di Milano e dal Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile

(PAES) sottoscritto nell’ambito del Patto dei Sindaci promosso dalla Commissione Europea,

prevede entro il 2030 il completo rinnovo della flotta con 1.200 bus elettrici. Una elettrificazione dei mezzi che necessita ovviamente anche di infrastrutture adeguate, con

la realizzazione di quattro nuovi depositi completamente elettrici.


Proprio per questo motivo a San Donato Milanese, scelto da ATM come impianto pilota, si

stanno sperimentando diverse soluzioni di ricarica per gli 85 bus elettrici attualmente in

servizio per le strade della città. Tra queste, spicca il sistema di ricarica pilota realizzato da ABB che, grazie alla tecnologia e a soluzioni innovative, sarà in grado di far fronte anche ai picchi di richiesta di energia. L’azienda, leader a livello mondiale di tecnologie per la mobilità elettrica, ha infatti installato 15 stazioni di ricarica Terra 124 che possono ricaricare rapidamente due veicoli contemporaneamente. I bus elettrici, ricaricati durante la notte e con un’autonomia di circa 180 km, possono così rimanere in servizio senza necessità di soste intermedie. ABB, oltre alla progettazione e alla realizzazione dell'infrastruttura elettrica e il collegamento del sistema di ricarica alla sottostazione ATM, ha installato un EcoFlex

Energy Storage Module da 324 kWh (ESM ) che consentirà di testare il potenziale futuro

riutilizzo dei pacchi batteria come accumulatori stazionari, consentendo così anche la

possibilità di reimmettere energia in rete.


Grazie all’elettrificazione della sua flotta, nel 2030 i mezzi ATM consumeranno 30 milioni di

litri/anno in meno di gasolio, con una riduzione delle emissioni di CO2 di oltre 75.000

tonnellate/anno.