• STORAGE

A Singapore installato il primo sistema di accumulo del Paese

Energia rinnovabile e sistemi di accumulo sono un binomio imprescindibile per la sicurezza e la stabilità delle reti. A Singapore, presso il terminal di Pasir Panjang, l’hub di trasbordo container più grande del mondo, è stato installato il primo sistema di accumulo di energia a batteria (BESS – Battery Energy Storage System) del Paese.

Il sistema servirà per gestire i picchi di consumo delle attività portuali ed efficientare il funzionamento delle attrezzature, come gru e bracci meccanici. Con una capacità di 2 MWh, il sistema entrerà in funzione nel terzo trimestre del 2022 e secondo l’Energy Market Authority (EMA) di Singapore sarà in grado di migliorare l’efficienza energetica delle operazioni portuali del 2,5 per cento, oltre a ridurre l’impronta di carbonio del terminal di 1.000 tonnellate di CO2 equivalente l’anno.


Il sistema, composto da BESS e da pannelli fotovoltaici, sarà gestito da una piattaforma che utilizza l’apprendimento automatico per fornire previsioni in tempo reale della domanda di energia del terminal. Ogni volta che sarà previsto un aumento dei consumi, l’unità BESS sarà attivata per fornire energia e contribuire a soddisfare la domanda; in altri momenti il sistema potrà invece fornire servizi ausiliari alla rete elettrica di Singapore.


L’impianto fa parte del programma Acceleration Energy Storage for Singapore dell’EMA per favorire lo sviluppo dei sistemi di storage. L' obiettivo è raggiungere 200 MW di accumulo entro il 2025. Una volta testato, il sistema sarà applicato anche al porto di Tuas che, una volta completato nel 2040, sarà il più grande terminal completamente automatizzato del mondo.