top of page
  • CLIMA

98 miliardi di dollari spesi nel 2022 per adattarsi al climate change

Gli impatti dello stravolgimento del clima stanno provocando eventi dirompenti sempre più frequenti e conseguenze su territori e popolazioni sempre maggiori. Nel 2022, i finanziamenti a livello globale delle Multilateral Development Banks (MDB) per interventi volti alla mitigazione e all’adattamento climatico hanno raggiunto la cifra record di 98 miliardi di dollari.

Secondo un nuovo rapporto congiunto delle Banche multilaterali di sviluppo, nel 2022 i finanziamenti per il clima da parte delle MDB per le economie a basso e medio reddito hanno toccato i 60,7 miliardi di dollari. Di questi, 38 miliardi di dollari sono stati allocati per la mitigazione del cambiamento climatico, e 22,7 per l’adattamento al cambiamento climatico.


Sempre nel 2022, le MDB hanno stanziato 38,8 miliardi di dollari anche per le economie ad alto reddito: 36,3 miliardi di dollari sono stati destinati a finanziamenti per la mitigazione del cambiamento climatico e 2,5 miliardi di dollari per l’adattamento al cambiamento del clima.


Rispetto ai volumi del 2019, nel 2022 i finanziamenti per il clima per i soli Paesi a basso e medio reddito sono aumentati del 46 per cento e in totale del 62 per cento. Ad esempio, i finanziamenti per il clima della African Development Bank, quasi interamente incanalati verso le economie a basso e medio reddito, sono passati da 2,1 miliardi di dollari nel 2020 a 2,4 miliardi di dollari nel 2021 e 3,6 miliardi di dollari nel 2022.


Il Joint Report on MDBs Climate Finance combina i dati della Banca africana di sviluppo, della Banca asiatica di sviluppo, della Banca asiatica di investimento per le infrastrutture, della Banca di sviluppo del Consiglio d'Europa, della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, della Banca interamericana di sviluppo, della Banca islamica di sviluppo e della Banca mondiale. Il nuovo rapporto include inoltre una ripartizione più dettagliata dei finanziamenti per il clima nei Piccoli Stati insulari in via di sviluppo.

Comments


bottom of page