top of page
  • IDROGENO

Trasporto marittimo, in Belgio il primo rimorchiatore con motore a idrogeno

Una delle conseguenze della globalizzazione è la costante crescita dei viaggi da una parte all’altra del mondo. L’aumento dei flussi sia di persone sia di merci, in porti e aeroporti ha importanti effetti anche sul fronte dell’inquinamento.

Il porto di Anversa-Bruges, il più grande in Europa per traffico di container e che punta a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, ha annunciato la messa in servizio del rimorchiatore Hydrotug 1, il primo al mondo alimentato da motore a combustione interna che brucia idrogeno in combinazione con il carburante tradizionale. La nuova imbarcazione, insieme ad altri rimorchiatori a propulsione elettrica in prossima consegna, contribuirà a rendere più ecologica la flotta in servizio nell’area portuale.


Hydrotug 1, completamente realizzato in Europa, utilizza motori da 2 MW BeHydro V12 a doppia alimentazione a media velocità, con post-trattamento conforme EU Stage V (SCR e filtro antiparticolato). L’imbarcazione può immagazzinare 415 kg di idrogeno compresso in 54 bombole installate in 6 contenitori sul ponte, con una riduzione del 65 per cento del consumo di carburante tradizionale (diesel) che consente di diminuire drasticamente le emissioni climalteranti.


Ogni anno le navi effettuano ogni anno oltre 300.000 movimenti nell’area portuale e nei primi nove mesi del 2023 hanno fatto scalo nel porto di Anversa-Bruges 15.316 navi container e 133 navi da crociera, con un traffico totale di 204,4 milioni di tonnellate di merci.

Comentarios


bottom of page