top of page
  • IDROELETTRICO

Stati Uniti, 38 milioni di dollari per sviluppare l’idroelettrico

Mentre in Italia è vivo il dibattito sul rinnovo delle concessioni, al di là dell’Oceano il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DoE) ha annunciato nuovi incentivi per oltre 38 milioni di dollari a sostegno dello sviluppo dell’energia da fonte idroelettrica.

Gli incentivi, gestiti dal Grid Deployment Office del DoE, andranno a beneficio di 66 impianti per interventi mirati ad aumentarne la capacità di produzione e fanno parte del più ampio programma di finanziamenti della legge bipartisan sulle infrastrutture.


Oggi negli USA l’idroelettrico copre il 28,7 per cento della produzione di elettricità rinnovabile e ben il 93 per cento della capacità di stoccaggio di energia su scala industriale. Tuttavia, solo il 3 per cento delle oltre 90.000 dighe presenti sul suolo americano produce energia; realizzando nuovi impianti si potrebbe ottenere fino a 12 GW di nuova capacità idroelettrica.


Il DoE ha anche pubblicato la nuova Hydropower Vision, con un sottotitolo programmatico: A New Chapter for America’s Renewable Electricity Source. All’interno del documento la Roadmap, che aggiorna quella del 2016 e ridefinisce la tabella di marcia per raggiungere gli obiettivi al 2050. Grazie ai continui progressi tecnologici, ai nuovi meccanismi di mercato e alla crescente attenzione alla sostenibilità, negli USA l’idroelettrico potrebbe crescere dagli attuali 101 GW a quasi 150 GW di capacità combinata di generazione e pompaggi.

Comentarios


bottom of page