• RINNOVABILI

Nell’ovest degli USA dai terreni pubblici fioriscono 12 GW di FER

Utilizzare terreni di proprietà pubblica per installare impianti per la generazione di energia rinnovabile. Questa è una delle strade percorse negli USA.

Il Bureau of Land Management (BLM) degli Stati Uniti ha infatti autorizzato l’inizio della costruzione di un nuovo progetto solare su terreni pubblici nella regione desertica della contea di Riverside, in California.


Il parco solare Oberon, da 500 MW, sarà realizzato su 1.052 ettari in terreni gestiti da BLM vicino al Desert Center e, una volta in funzione, sarà in grado di produrre elettricità per circa 146.000 abitazioni. È previsto inoltre un impianto di stoccaggio da 200 MW.


Nell’ambito del Desert Renewable Energy Conservation Plan, BLM aveva già autorizzato la realizzazione del parco solari Arica, da 265 MW, e Victory Pass da 200 MW, sempre nella contea di Riverside. I due progetti, integrati con 400 MW di accumulo, hanno previsto un investimento infrastrutturale di circa 690 milioni di dollari e possono fornire energia a circa 132.000 abitazioni.


Il Bureau of Land Management sta seguendo altri 64 progetti su terreni pubblici nell’Ovest degli Stati Uniti che potrebbero aggiungere 41 GW di rinnovabili alla rete elettrica occidentale.



“Lo sviluppo delle fonti rinnovabili sui terreni pubblici - ha dichiarato Tracy Stone-Manning, direttore di BLM - fa parte della soluzione climatica per le comunità di tutto il Paese, creando al contempo posti di lavoro e stimolando le economie locali. BLM si impegna a dare un contributo significativo al portafoglio rinnovabile della nazione e ha approvato più di 120 progetti su terreni pubblici che generano oltre 12 GW”.


La missione del Bureau of Land Management, che gestisce circa 100.000 ettari di terreni pubblici situati principalmente in 12 Stati occidentali, è sostenerne la salute, la biodiversità e la produttività per l’uso e il godimento delle generazioni presenti e future. Il Desert Renewable Energy Conservation Plan è una strategia per ottimizzare lo sviluppo delle fonti rinnovabili preservando al contempo ecosistemi desertici unici nelle regioni di sette contee della California.