top of page
  • ACCESSO ALL'ENERGIA

Fotovoltaico, al via in Togo l’upgrade della centrale di Blita

In Africa, lo sviluppo delle fonti rinnovabili sta permettendo - anche se a piccoli passi - un sempre maggiore accesso all’elettricità. In Togo, dove ancora quasi la metà della popolazione non è raggiunta da questo fondamentale servizio, è ora in programma l’espansione della centrale solare di Blita, a 280 km a nord della capitale Lomè, che già consente di alimentare 153.000 famiglie.

Con un investimento di 25 milioni di dollari, finanziato dall’Abu Dhabi Fund for Development (ADFD), la capacità passerà infatti da 50 a 70 MW, rendendolo il più grande impianto solare fotovoltaico dell’Africa occidentale. La centrale di Blita, primo progetto rinnovabile su larga scala del Togo e pienamente operativa dal 2021, sarà inoltre integrata con un sistema di accumulo di energia a batteria da 4 MWh che permetterà di soddisfare la domanda di elettricità durante le ore notturne.


Grazie a questa estensione di capacità, saranno 222.000 le famiglie raggiunte dall’elettricità. Dalla sua entrata in funzione, l’impianto solare di Blita ha consentito di evitare l’emissione di 1.139.000 tonnellate di CO2. Il progetto di espansione della centrale fa parte del Piano di sviluppo nazionale del Togo, che si è posto l’ambizioso obiettivo di fornire l’accesso universale all’elettricità entro il 2030.


A corredo dell’intervento di upgrade dell’impianto, per sostenere lo sviluppo economico e sociale del Togo l’ADFD ha promosso la realizzazione di interventi per la ristrutturazione di edifici scolastici e la costruzione di un centro medico.

Comments


bottom of page