top of page
  • RICERCA

Dall’US DoE altri 42 milioni di dollari per l’idrogeno verde

Se il monte finanziamenti potesse sancire la riuscita di una soluzione o di una tecnologia, il successo dell’idrogeno in ottica transizione energetica sarebbe certo. Il Department of Energy degli Stati Uniti (DoE) ha infatti annunciato nuovi stanziamenti per un totale di quasi 42 milioni di dollari (circa 39 milioni di euro) a sostegno di progetti per la produzione, lo stoccaggio e la distribuzione di idrogeno green.

Sono stati selezionati 22 progetti raggruppati in quattro categorie: combustibili solari da scissione fotoelettrochimica e termochimica dell’acqua (19,2 milioni di dollari); sviluppo di sensori per il monitoraggio e la misurazione delle perdite (8,6 milioni di dollari); tecnologie per lo stoccaggio (4,5 milioni di dollari); catalizzatori e gruppi di elettrodi a membrana ad alte prestazioni e a basso contenuto di PGM - Platinum Group Metal (9 milioni di dollari). I progetti saranno gestiti dall’Hydrogen and Fuel Cell Technologies Office.


In aggiunta, il Department of Energy ha messo a disposizione un finanziamento di 17,8 milioni di dollari per la creazione di un consorzio di ricerca universitaria che dovrà assistere gli Stati federali e le singole comunità a implementare programmi di resilienza della rete elettrica e strumenti di modellazione e processo dei dati. Il consorzio sarà istituito dalla Stanford University e coinvolgerà poli universitari del Messico e del Canada.


“Gli investimenti di oggi - ha dichiarato Jennifer Granholm, segretario all’Energia degli Stati Uniti - sono un passo importante per decarbonizzare settori come i trasporti pesanti e l’industria, e rendere l’idrogeno una fonte di energia pulita disponibile”.

Comentários


bottom of page