• SOSTENIBILITÀ

In Sri Lanka nuovo parco eolico da 103 MW bird-friendly

Per rafforzare l’autosufficienza e lo sviluppo delle rinnovabili il governo dello Sri Lanka ha promosso, nel 2019, una nuova politica energetica nazionale per aumentare la quota delle FER nell’approvvigionamento di energia primaria, che nell’ultimo decennio è stato del 55 per cento.


Il Ceylon Electricity Board dello Sri Lanka ha così commissionato un impianto eolico da 103,5 MW che è stato realizzato nella regione nordorientale di Mannar. L’impianto - il più grande parco eolico del Paese - è stato costruito grazie a un finanziamento di 140 milioni di dollari concesso dalla Asian Development Bank.

Il parco eolico Thambapavan dispone di 30 turbine da 3,45 MW e, trovandosi su un percorso chiave per la migrazione degli uccelli asiatici, è bird-friendly: dotato di radar, è in grado di rilevare stormi in volo e di poter spegnere automaticamente le turbine. Il governo dello Sri Lanka nei primi sei mesi del 2020 ha commissionato altri 213 progetti per la produzione di energia rinnovabile per una capacità totale di 560 MW.