• RINNOVABILI

Il vento dell’energia soffia sulla Macedonia del Nord

Oltre 3 miliardi di investimenti nella generazione da FER entro il 2027 e 1,5 GW di nuovi

impianti solari già pianificati. Questo alla base del cammino di decarbonizzazione tracciato

dal Governo della Macedonia del Nord.


Percorso che va ora ad arricchirsi con l’approvazione alla costruzione di un nuovo parco eolico che sarà realizzato nella località di Virovi, a 1.198 metri di altezza nella parte nord-orientale del Paese. L’impianto, da 415 MW, sarà composto da 69 turbine e produrrà, una volta pienamente operativo, oltre 1,3 GWh di energia all’anno, contribuendo a evitare l’emissione di 310.000 tonnellate di CO2 ogni anno.

La costruzione del parco eolico di Virovi dovrebbe iniziare entro il 2024 con la messa in servizio prevista per il 2030. “Questo – ha dichiarato Zoran Zaev, primo ministro del governo macedone – è il più grande investimento greenfield da quando la Macedonia del Nord ha dichiarato la sua indipendenza nel 1991”. Oltre al parco eolico di Virovi, il governo della Macedonia del Nord ha concesso l’autorizzazione per la costruzione di un altro impianto solare da 80 MW.