• RINNOVABILI

Geotermia, 5 miliardi di dollari per il Kenya

Nell’ambito del Geothermal Risk Mitigation Facility, istituito per facilitare e accelerare lo sviluppo geotermico nell’Africa orientale,  la Geothermal Development Corporation (GDC), società di proprietà statale, ha ottenuto un finanziamento di circa 5 milioni di dollari per iniziare l’esplorazione del Paka Geothermal Project a Baringo, nel nord-ovest del Kenya.


In base all’accordo, GDC perforerà due pozzi geotermici e i fondi ottenuti andranno a

coprire circa il 40 per cento del costo totale di perforazione e il 20 per cento del costo

totale di sviluppo dell’infrastruttura.

Il Paka Geothermal Project, nella vasta provincia geotermica di Baringo-Silali, secondo la

Geothermal Developmnet Corporation contribuirà con 100 MW al suo obiettivo strategico

di sviluppo geotermico di 1.065 MW entro il 2030. Lanciato nel 2012, il Geothermal Risk

Mitigation Facility (GRMF) è stato costituito dalla Commissione dell’Unione africana (AUC),

dal Ministero federale tedesco per la cooperazione e lo sviluppo economico (BMZ) e dal

Fondo fiduciario per le infrastrutture UE-Africa (EU ITF).

A oggi il Kenya ha 745 MW di capacità geotermica installata.

via Goffredo Mameli 17 

20129 Milano (MI) 

PI e CF 03781420967

nuovaenergia@nuova-energia.com

+39 02 36597127

Seguici su

  • Bianco LinkedIn Icon

© 2020 Editrice Alkes