• EFFICIENZA

A Trapani, VIA al progetto di efficientamento di EP Produzione

La sostituzione degli attuali turbogas con 4 nuove unità a ciclo aperto di ultima generazione, per 220 MW totali, e un investimento complessivo di circa 120 milioni di euro.


È questo, in poche cifre, il progetto per la centrale di Trapani per il quale EP Produzione ha presentato domanda di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) al Ministero dell’Ambiente; progetto che prevede il significativo efficientamento dell’impianto e una rilevante riduzione delle emissioni. La centrale manterrà infatti la medesima potenza complessiva ma con un rilevante incremento dell’efficienza produttiva: il rendimento raggiungerà circa il 39 per cento (il valore attuale si attesta intorno al 33 per cento).

Ciascuna turbina sarà dotata di bruciatori a basse emissioni e l’abbattimento emissivo sarà implementato attraverso l’utilizzo di un sistema catalitico che permetterà la riduzione selettiva degli ossidi di azoto. Una volta ottenute le necessarie autorizzazioni, la costruzione della nuova unità richiederà approssimativamente 22-25 mesi.


Per EP Produzione - società del Gruppo energetico ceco EPH, quinto produttore di energia elettrica in Italia e che gestisce una capacità di generazione complessiva di 4,3 GW - il progetto riveste un’importanza strategica, in linea con le indicazioni del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima per il supporto alla decarbonizzazione e alla sicurezza del sistema elettrico.

Il Gruppo EPH (Energetický a průmyslový holding) è il settimo produttore di elettricità a livello europeo e gestisce attività in Repubblica Ceca, Slovacchia, Germania, Italia, Polonia, Regno Unito, Irlanda, Ungheria, Francia e Svizzera.