• RICERCA

Un nuovo hub di ricerca in Vietnam per le smart city

L’azienda giapponese Fujikin Incorporated ha ottenuto l’autorizzazione dalle autorità della città vietnamita di Dà Nẵng, una delle cinque città più popolose del Paese, per la realizzazione di un Centro di ricerca e sviluppo.


Con un investimento previsto di 35 milioni di dollari, l’hub sarà costruito nell’area di Da Nẵng High-Tech Park, e svilupperà nanotecnologie e tecnologie informatiche per le città intelligenti, tecnologie per utilizzare l’idrogeno in ambito energetico, oltre ad apparecchiature mediche, robot, strutture per l’intelligenza artificiale.


Fujikin Incorporated ha inoltre siglato un accordo di formazione delle risorse umane con il Dà Nẵng College for Science and Technology dell’Università di Dà Nẵng per fornire addetti al Fujikin Dà Nẵng R&D Center. Il progetto, che coinvolgerà anche il vincitore del premio Nobel per la fisica 2014 Hiroshi Amano, sarà il primo centro di ricerca e sviluppo di Fujikin in Vietnam.

Il parco hi-tech, che si estende su un’area di 1.100 ettari, ha attirato altri 22 progetti per un valore di 400 milioni di dollari da investitori esteri, tra cui il produttore statunitense di componenti aerospaziali Universal Alloy Corporation (UAC), e 274 milioni di dollari da investitori nazionali.