• PRODUZIONE

Un Memorandum d’intesa per spingere l’uso dell’idrogeno

IRENA e IPHE unite dal comune obiettivo di sostenere lo sviluppo di tecnologie green per accelerare il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità al 2030 previsti dall’accordo di Parigi.


L’International Renewable Energy Agency (IRENA) e l’International Partnership for Hydrogen and Fuel Cells in the Economy (IPHE) hanno sottoscritto un Memorandum di intesa (MoU) al fine di facilitare la condivisione delle informazioni per lo sviluppo di politiche per la produzione, lo stoccaggio, la commercializzazione e l’uso di idrogeno verde a livello globale.


“È necessaria – ha dichiarato Francesco La Camera, direttore generale di IRENA - un’azione

coraggiosa in risposta all’emergenza climatica e questo MoU arriva in un momento essenziale. Il World Energy Transitions Outlook mostra infatti che l’idrogeno verde è un

pilastro fondamentale per la decarbonizzazione dei sistemi energetici”. 

Con questo protocollo d’intesa si vuole mettere in atto un meccanismo affinché le due organizzazioni possano inoltre scambiarsi conoscenze e approfondimenti su regolamenti,

standard tecnici e di sicurezza, coinvolgendo e sensibilizzando le parti interessate.

“È molto importante – ha dichiarato Noé van Hulst, presidente dell’IPHE - collaborare in modo efficace per sfruttare gli sforzi reciproci per accelerare lo sviluppo delle tecnologie dell’ idrogeno e delle celle a combustibile per soddisfare le nostre esigenze ambientali e gli obiettivi energetici, economici e sociali. E il ruolo unico di IRENA nel coinvolgere i Paesi in

via di sviluppo è una caratteristica chiave e fondamentale nell’espansione globale del

commercio di idrogeno”.