top of page
  • EFFICIENZA

Simona Alberini (ABB) “La sostenibilità è questione di trasparenza e integrità”

La transizione ecologica impatta su ogni aspetto della nostra quotidianità e su tutti i processi industriali, che vanno ripensati. L’approccio sostenibile dell’azienda, gli obiettivi che si pone e i risultati raggiunti sono alcuni tra i temi toccati nell’intervista di copertina a Simona Alberini, Country Holding Officer e presidente del Consiglio di Amministrazione di ABB.

“Incorporiamo la sostenibilità in tutto ciò che facciamo, per creare valore a lungo termine.  Per noi è una questione di trasparenza e integrità, perché in ABB non conta solo ciò che facciamo, ma come lo facciamo”. 

Strategia di sostenibilità al 2030 di ABB che si basa in particolare su tre pilastri: ridurre le emissioni di CO2, preservare le risorse, promuovere il progresso sociale; principi legati tra loro dalla determinazione di agire con integrità e trasparenza lungo tutta la catena del valore.


“Abbiamo ridotto i rifiuti, aumentato la riutilizzabilità dei materiali ma soprattutto abbiamo reso i nostri prodotti più durevoli. Con ABB EcoSolutions garantiamo la piena trasparenza sugli impatti ambientali dell’intero ciclo di vita dei prodotti che riportano questa etichetta”. 

Oggi, circa il 40 per cento dei siti di ABB ha smesso di inviare rifiuti alle discariche e gli stabilimenti di Frosinone e di Santa Palomba - che assieme a quello di Dalmine hanno ottenuto il riconoscimento del Ministero delle Imprese e del Made in Italy come Lighthouse Industry 4.0 - hanno già raggiunto l’obiettivo di zero rifiuti industriali smaltiti in discarica.


Decarbonizzazione e sostenibilità hanno come grande alleato anche il risparmio energetico. Quali gli strumenti a disposizione, le applicazioni possibili e gli sviluppi futuri? “Le tecnologie ABB si rivolgono a quei settori - industria, edifici, trasporti e infrastrutture - che rappresentano tre quarti del consumo energetico globale. Per questo vogliamo aiutare clienti e fornitori a migliorare l’efficienza e ridurre le emissioni, ottimizzando i consumi”.


Tecnologie che permettono ad esempio di controllare e ottimizzare i consumi degli impianti elettrici degli edifici e il corretto dimensionamento dei macchinari, così da evitare sprechi di energia, e che sono fondamentali per l’elettrificazione dei trasporti.


“Siamo impegnati non solo nella mobilità elettrica su strada, ma anche nell’elettrificazione del trasporto ferroviario e di quello nautico. Forniamo a tutte le ferrovie europee componenti per i sistemi di trazione dei treni, soluzioni di stoccaggio di energia per batterie e servizi di ammodernamento”.

ABB è inoltre pioniere per le soluzioni di shore connection delle navi in porto, con sistemi per traghetti, navi da crociera e portacontainer. Grazie a questa tecnologia una nave da crociera può spegnere i motori, collegandosi a una rete elettrica di terra, eliminando il rumore e le vibrazioni, e riducendo le emissioni di CO2 fino al 35 per cento durante la sua sosta in porto.

Comments


bottom of page