• SCENARI

RSE, web conference in memoria di Massimo Gallanti

Lo sviluppo, tecnologico e normativo, che il settore elettrico ed energetico ha compiuto negli ultimi decenni, ha avuto in Massimo Gallanti una figura determinante.


RSE Ricerca sul Sistema Energetico, a un anno dalla sua scomparsa prematura, lo vuole ricordare con un evento dal titolo “Scenari energetici: l’Italia con l’Europa alla sfida della decarbonizzazione. Web conference in memoria di Massimo Gallanti (1955-2019)”, che si terrà il 10 dicembre.

Durante il convegno, che diventerà un appuntamento annuale di aggiornamento sugli scenari del sistema energetico e sulle ricerche a supporto delle Istituzioni, sarà presentato anche il volume Lo sviluppo del sistema elettrico ed energetico. Il contributo di 30 anni di ricerca di Massimo Gallanti. Pubblicato all’interno della collana Colloquia di RSE, raccoglie una raccolta di articoli di Gallanti accostati a contributi di personalità del mondo energetico italiano, e vuole ricordare l’immagine di un uomo che ha fatto della ricerca non un infinito ricaricarsi e riannodarsi su se stessa ma il preludio a precise esigenze di utilità per questo settore fondamentale.


“Rileggere questi suoi contributi – scrive Stefano Besseghini, presidente di ARERA, nella prefazione al volume – pur nella diversità dei temi e dei contesti, permette di riscoprire un fil rouge unico che credo abbia caratterizzato molto del contributo che Massimo ha saputo portare alla ricerca italiana nel settore elettrico ed energetico in generale. Questo fil rouge è la percezione nitida di cosa si debba intendere per ricerca di sistema”.

La web conference, che vedrà la partecipazione tra gli altri di Maurizio Delfanti, AD di RSE e dello stesso Stefano Besseghini, sarà anche l’occasione per i ricercatori di RSE di analizzare l’impatto sul sistema elettrico degli scenari al 2050 e fare il punto sul processo di decarbonizzazione del sistema energetico italiano delineato nel Piano Nazionale Integrato Energia e Clima.


Per partecipare al webinar è necessario iscriversi