• FOTOVOLTAICO

Rinnovabili: idroelettrico e solare galleggiante per l’elettricità del Mozambico

Nell’ultimo decennio il settore energetico in Mozambico ha compiuto notevoli progressi. Tuttavia, sono ancora bassi i tassi di accesso all’elettricità, che tocca il 57 per cento nelle aree urbane e solamente il 13 per cento nelle aree rurali.

Il potenziale di generazione rinnovabile del Mozambico è ancora inespresso.

Per aumentare la penetrazione delle rinnovabili nel Paese l’African Development Bank (AfDB) ha approvato una sovvenzione di 2,5 milioni di dollari a sostegno del Mozambico Renewable Energy Integration Program (MREP). Il nuovo sostegno di AfDB, rilasciato all’interno del Sustainable Energy Fund for Africa (SEFA), fornirà supporto finanziario a Electricidade de Mocambique (EDM), la compagnia elettrica nazionale, per studi di fattibilità tecnica, economica, ambientale e sociale per lo sviluppo di una centrale solare galleggiante nel bacino di Chicamba. Inoltre, permetterà lo sviluppo di un progetto per l’individuazione di dieci siti dove realizzare sistemi di batterie per l’accumulo di energia.


“Con il supporto del SEFA - ha dichiarato Daniel Schroth, direttore del dipartimento energie rinnovabili ed efficienza energetica della AfDB - il Mozambico sarà in grado di integrare quote maggiori di energie rinnovabili nel suo mix energetico e potrà diventare un importante fornitore regionale di elettricità”.

Il supporto include anche un programma di rafforzamento delle capacità tecniche del personale di EDM per gestire progetti di energia rinnovabile. In Mozambico l’African Development Bank sta anche finanziando il progetto della centrale idroelettrica di Mphanda Nkuwa, il riammodernamento dell’impianto hydro di Cahora Bassa e la costruzione di una nuova linea di trasmissione che attraversi il Paese da nord a sud. Attualmente l’energia idroelettrica rappresenta l’81 per cento della capacità installata del Paese.