top of page
  • RINNOVABILI

Rinnovabili, dalla UE 75 milioni di euro per i Balcani

Continua il sostegno delle istituzioni europee allo sviluppo della generazione di energia rinnovabile nei Balcani occidentali. Nell’ambito del sesto pacchetto di investimenti del Piano economico e di investimenti per la regione balcanica, l’Unione Europea ha approvato una sovvenzione di 75,4 milioni di euro a beneficio di progetti in Albania e Bosnia-Erzegovina.

L’intervento della UE andrà a sostegno di un impianto solare in Albania e di due parchi eolici nella Bosnia-Erzegovina, per un valore complessivo stimato di 333 milioni di euro. La wind farm di Poklečani, con un costo stimato di oltre 200 milioni di euro, riceverà un contributo di 44,1 milioni di euro. Una volta completato, l’impianto avrà una capacità di 132 MW e una produzione annua di 436 GWh. La messa in funzione è prevista per il 2027.


Sempre la Bosnia riceverà un finanziamento di 21,7 milioni di euro per il parco eolico di Vlašić, che ha un costo stimato di 90,9 milioni di euro. Con una potenza installata di 50 MW e una produzione annua attesa di 112 GWh, questo impianto - situato a nord-ovest della città di Travnik - dovrebbe essere completato entro il 2028.


Il terzo progetto, che riceverà 9,6 milioni di euro dalla UE, è il parco solare di Belshi, in Albania, che dovrebbe essere completato entro il 2026. Con un costo totale previsto di 41,8 milioni di euro, la centrale fotovoltaica produrrà 79 GWh l’anno consentendo di soddisfare il fabbisogno elettrico equivalente di 16.000 famiglie.


Oltre ai fondi della UE, i progetti potranno contare su prestiti erogati dalla Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo e dalla Banca Europea per gli Investimenti. Il sesto pacchetto di investimenti del Piano economico e di investimenti per i Balcani occidentali comprende anche due progetti ferroviari in Albania e Montenegro.

Comments


bottom of page