• RINNOVABILI

Produzione da FER, 221 nuovi progetti (e 3,2 GW) presentati in Grecia

Gli ultimi dati forniti dall’Autorità Regolatoria per l’Energia della Grecia (RAE) relativi alle domande per il rilascio di licenze per progetti di produzione di energia da fonti rinnovabili sembrano indicare che la strada intrapresa è quella giusta.


A febbraio 2022 sono state infatti ben 221 le domande per nuovi progetti FER, in maggioranza per impianti eolici e fotovoltaici, per una capacità complessiva di 3,2 GW.


Nell’ottobre 2021, precedente finestra utile per le richieste, le domande erano state 127, con una capacità totale di 960 MW. Un trend che rafforza l’ottimismo del Governo greco sul raggiungimento degli obiettivi prefissati al 2030 e, in proiezione, al 2050.


Il Piano Nazionale greco per l’Energia e il Clima (NCEP) prevede infatti al 2030 una capacità installata di 3,9 GW da idroelettrico, 7 GW da eolico e 7,7 GW da solare, con una quota del 61 per cento di FER nella generazione elettrica.


Nel 2020, un anno record in Grecia per il consumo di gas naturale - con un aumento del 9,6 per cento rispetto al 2019 - il bilancio energetico del Paese era composto dal 29 per cento di rinnovabili, 36 per cento di gas naturale, 11 per cento da carbone, 6 per cento da idroelettrico e 18 per cento da petrolio.