• NUCLEARE

Nucleare, il Brasile aggiunge 1.400 MW e amplia la centrale di Angra dos Reis

Come integrare la generazione da rinnovabili per mantenere il sistema stabile e l’approvvigionamento sicuro? Il Brasile non ha dubbi: il Piano Energetico Nazionale 2030 sottolinea infatti la necessità di costruire nuove centrali nucleari.

La compagnia statale Electronuclear ha confermato l’inizio della nuova fase di lavori per il completamento del terzo reattore della centrale nucleare di Angra dos Reis, nello stato di Rio de Janeiro. In particolare, gli interventi riguarderanno innanzitutto il completamento della sovrastruttura in calcestruzzo dell’edificio del reattore, come previsto dallo Unit Critical Path Acceleration Plan. Inoltre sarà portata a termine la sfera di contenimento in acciaio e l’istallazione della vasca del combustibile esausto.


Attualmente sono operativi gli impianti Angra 1, entrato in funzione nel 1985 con una capacità di generazione elettrica di 640 MW, e Angra 2, in servizio dal 2001 con una capacità di 1.350 MW. Angra 3 avrà una capacità di 1.405 MW e quando sarà in funzione potrà generare oltre 12 TWh l’anno. La centrale di Angra dos Reis soddisfa già oggi il 30 per cento della domanda di elettricità dello Stato di Rio de Janeiro. Quota che salirà al 50 per cento una volta ultimato il terzo reattore.