• PRODUZIONE

Nucleare e gas naturale, il Nicaragua sia affida al know-how russo

Per traguardare gli obiettivi di decarbonizzazione tutti i Paesi stanno elaborando politiche e strategie che hanno come punto fermo la sicurezza degli approvvigionamenti e la stabilità del sistema elettrico, stressato dalla non programmabilità delle rinnovabili.


A supporto del proprio Piano, il Nicaragua ha recentemente firmato un memorandum d’intesa con l’azienda di stato russa Rosatom per cooperare allo sviluppo dell’uso dell’energia nucleare per scopi pacifici. In particolare, con questo accordo il governo del Nicaragua potrà contare sul know-how del partner russo per investire non solo in progetti in campo energetico ma anche in nuove applicazioni in settori quali l’industria, l’agricoltura e la medicina.

Il governo del Paese centroamericano ha inoltre annunciato la prossima realizzazione di un nuovo impianto a gas da 300 MW.


“Quest’opera - ha dichiarato Daniel Ortega, presidente del Nicaragua - è un’opportunità per soddisfare le esigenze energetiche domestiche e per servire i mercati vicini”.

Il costo per la costruzione dell’impianto è stimato in 700 milioni di dollari.