top of page
  • LaREd

Mobilità elettrica, accendiamo le colonnine

Decarbonizzare i trasporti è una delle priorità per conseguire l’obiettivo europeo di ridurre le emissioni di gas serra di almeno il 55 per cento rispetto al 1990. Un percorso difficile, che vede al centro delle politiche degli Stati membri l’elettrificazione del parco circolante.

Tralasciando i costi ancora alti delle e-car, lo sviluppo della mobilità elettrica necessita di un potenziamento delle infrastrutture di ricarica, ancora un tallone d’Achille in molti Paesi europei. Una maggiore possibilità di ricaricare il proprio veicolo nei luoghi di lavoro, a casa, nei parcheggi pubblici o dei supermercati, potrebbe avere un impatto significativo sulla crescita della quota di mercato delle auto elettriche, realisticamente ancora poco diffuse.


Secondo lo studio Infrastrutture di ricarica dopo il 2025-2030: Scenari per il consolidamento del mercato realizzato dal Centro nazionale tedesco per le infrastrutture di ricarica, in Germania saranno necessari almeno 440.000 punti di ricarica nel 2023 perché si possa assistere a un deciso sviluppo della mobilità elettrica. Numeri ben lontani da quelli presenti oggi sulle strade tedesche, fermi a 72.091 colonnine (novembre 2022, Bundesnetzagentur - Agenzia federale per la gestione delle reti), di cui solo 11.862 per la ricarica rapida. E stiamo parlando di uno dei Paesi simbolo di efficienza e programmazione


La situazione non migliora se ampliamo lo sguardo sul resto della UE. Scorrendo i dati rilasciati dall’European Alternative Fuels Observatory della Commissione Europea - riferiti al 2021 - troviamo infatti 54.653 punti di ricarica in Francia e 24.122 in Italia. Solo i Paesi Bassi fanno meglio, con 85.168 colonnine. Infrastruttura di ricarica che in un futuro non così lontano potrebbe anche essere d’ausilio alla stabilità della rete, grazie alla tecnologia V2G (Vehicle to Grid): un settore in costante sviluppo a livello tecnologico, in termini di hardware e di software, tra gestione del carico e soluzioni back-end, ricarica bidirezionale e monitoraggio.


Le ultime innovazioni in tema di stazioni di ricarica rapida, wall box, sistemi di gestione e controllo, si potranno tastare e testare a Power2Drive Europe, manifestazione che all’insegna del motto Charging the future of mobility! si focalizza sui veicoli elettrici e i sui servizi, le soluzioni e le tecnologie innovative per una mobilità sostenibile. Organizzata da Solar Promotion, si svolge a Monaco di Baviera dal 14 al 16 giugno 2023 nell’ambito di The smarter E Europe, la più grande piattaforma europea per l’industria energetica.

Comments


bottom of page