• TRANSIZIONE ENERGETICA

IRENA e AIIB insieme per un’Asia sempre più green

In Asia oggi vive circa il 60 per cento della popolazione mondiale e contribuisce a quasi il 50 per cento delle emissioni globali di gas climalteranti legate all’energia. Nel 2020 le energie rinnovabili rappresentavano solo il 15 per cento del consumo totale di energia primaria.


Nell’ottica di contribuire maggiormente allo sviluppo di nuovi progetti green, è stato

recentemente siglato un accordo tra l’Asian Infrastructure Bank (AIIB) e l’International Renewable Energy Agency (IRENA). Il memorandum d’intesa prevede infatti un impegno a

lavorare insieme per sostenere la transizione energetica dell’Asia, accelerando gli investimenti e mobilitando capitali privati ​​per nuovi impianti di generazione da FER.


“Attraverso partnership come questa - ha dichiarato Francesco La Camera, direttore generale di IRENA - possiamo catalizzare il flusso di capitali verso le energie rinnovabili e le infrastrutture legate alla transizione energetica, per costruire un sistema più resiliente, sostenibile e inclusivo”.

“Con la crescente domanda di energia dell’Asia – ha sottolineato Jin Liqun, presidente di AIIB - e le sfide del cambiamento climatico, dobbiamo garantire che la regione investa più che mai nelle energie rinnovabili e nell’efficienza energetica, per facilitare la transizione verso un mix energetico a basse emissioni di carbonio”.

Negli ultimi cinque anni, AIIB ha investito in 12 progetti di energia rinnovabile, per un importo di 1,25 miliardi di dollari, in Egitto, India, Kazakistan, Maldive, Oman, Pakistan, Tagikistan, Turchia e Nepal.