• RINNOVABILI

In Afghanistan nuova capacità rinnovabile

Oltre alla lunga e travagliata ricerca di una “normalità” politico-sociale, l’Afghanistan sta cercando anche di ammodernare la rete elettrica e aumentare la produzione di energia rinnovabile.


Proprio in un’ottica di miglioramento della vita dei cittadini afgani e per promuovere la crescita economica del Paese, l’azienda elettrica statale ha intrapreso quattro nuovi progetti per nuova capacità rinnovabile, che saranno sviluppati unitamente a investitori privati e all’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale. Grazie a un investimento di 160 milioni di dollari nelle regioni di Kabul, Balkh e Herat, si prevede di poter aggiungere 110 MW di energia green alla rete elettrica.


“L’energia è l’infrastruttura delle infrastrutture – ha dichiarato il presidente afgano Ashraf Ghani – e vogliamo che il Paese diventi un produttore di energia rinnovabile”.

Attualmente, con solo 400 MW di capacità di generazione di energia idroelettrica, l’Afghanistan importa 1,2 GW di elettricità da Iran, Tagikistan, Uzbekistan e Turkmenistan.