• EOLICO

Il vento porta 15.000 MW in Colombia

Attualmente nel Paese sudamericano solo l’1 per cento dell’energia elettrica è prodotta da

fonti rinnovabili non convenzionali, mentre circa il 70 per cento è generata da impianti

idroelettrici e il restante da fonti fossili. Il governo colombiano punta ora a espandere la

generazione da FER, puntando ad arrivare al 12 per cento entro il 2030.


In particolare, nella regione di La Guajira sono in fase di realizzazione 16 nuovi parchi eolici che, secondo l'Unità di pianificazione mineraria ed energetica (Upme), avranno una capacità installata totale di 15.000 MW. Intanto, i governi di Colombia e Panama hanno firmato un accordo per l’interconnessione delle reti dei due Paesi, che consentirà l’ottimizzazione delle risorse energetiche e una migliore qualità del servizio elettrico, rafforzando affidabilità e sicurezza, garantendo inoltre assistenza reciproca in caso di emergenza.

L'Energy and Gas Regulation Commission (CREG) della Colombia e l'Autorità Nazionale dei Servizi Pubblici (ASEP) di Panama saranno incaricate di sviluppare il Regulatory Harmonization Scheme, per la definizione dei meccanismi necessari per lo sviluppo e la remunerazione delle opere contemplate dal progetto e le condizioni per lo scambio di energia. La linea avrà una capacità di trasmissione di 400 MW e una lunghezza di circa 500 chilometri.