• INFRASTRUTTURE

EV charging station: quando l’energia si fa rete!

I trasporti sono senza dubbio uno dei settori dove gli obiettivi di sostenibilità ambientale stanno avendo un impatto maggiore. Sia nella modalità di utilizzo dei mezzi, sia nelle infrastrutture.

E proprio dallo sviluppo delle infrastrutture, prima tra tutte le colonnine di ricarica, passa la crescita della mobilità elettrica. Se nel nostro Paese si viaggia ancora a macchia di leopardo, in Germania, dove a febbraio le e-car hanno rappresentato il 14 per cento delle nuove immatricolazioni e l’11 per cento le ibride plug-in, il governo federale ha intrapreso un programma di sovvenzioni per lo sviluppo delle stazioni di ricarica in edifici residenziali.


Il Ministero federale degli affari digitali e dei trasporti (Bundesministerium für Digitales und Verkehr - BMDV) con il programma Stazioni di ricarica per auto elettriche - Edifici residenziali ha messo a disposizione 800 milioni di euro per l’installazione di 900.000 punti di ricarica privati. A luglio 2021, secondo le stime del Nationale Leitstelle Ladeinfrastruktur - il Centro nazionale per le infrastrutture di ricarica - erano state già più di 620.000 le domande presentate per nuovi stalli. Di questi, più del 40 per cento con elettricità generata da impianto fotovoltaico di proprietà.


“La ricarica – ha dichiarato Andreas Scheuer, ministro dei Trasporti e delle infrastrutture digitali - deve essere possibile ovunque e in qualsiasi momento. Un’infrastruttura diffusa e di facile utilizzo è un prerequisito affinché più persone passino a auto elettriche”.

Non solo punti di ricarica privati. Il governo tedesco metterà infatti a disposizione circa due miliardi di euro per lo sviluppo di un’infrastruttura nazionale di ricarica rapida per il traffico a media e lunga percorrenza. Il Ministero dei Trasporti ha indetto infatti un’asta per l’installazione di 1.000 stazioni di ricarica rapida sulla rete stradale e autostradale. In particolare, tutte le aree di servizio sulle autostrade federali dovranno essere dotate di un’infrastruttura di ricarica rapida e prevedere una standardizzazione per la ricarica e il pagamento per garantire l’interoperabilità.


Stazioni di ricarica che potranno svolgere un ruolo fondamentale per il bilanciamento della rete. L‘integrazione intelligente dell’e-mobility nel sistema elettrico sarà al centro di Power2Drive Europe, dall’11 al 13 maggio 2022 a Monaco di Baviera all’interno di The Smarter E Europe, la più grande piattaforma europea per il settore dell’energia.


Power2Drive Europe presenterà le novità su soluzioni di ricarica, veicoli elettrici e servizi di mobilità, concentrando l’attenzione sulle possibilità di combinare sempre più elettricità e trasporti. energie rinnovabili e digitalizzazione. Una manifestazione che, grazie anche a una serie di conferenze, sarà occasione per produttori, fornitori, installatori, gestori di flotte di tenersi aggiornati e stabilire preziosi contatti commerciali.