top of page
  • EOLICO

Eolico in aquilone: primo test in Irlanda per un impianto aereo

La necessità di accelerare la crescita delle rinnovabili sta favorendo in tutto il mondo lo sviluppo di idee fortemente innovative. In Irlanda, ha preso il via un progetto pilota con una nuova tecnologia eolica che prevede di utilizzare particolari aquiloni (kite) per generare energia in aria.

L’impianto di prova è stato messo in funzione a Bangos Erris, nella contea di Mayo, dove è stato fatto volare il primo aquilone. La struttura è formata da una stazione di terra e da un aquilone con apertura alare di 60 metri quadrati tenuto aperto da uno scheletro in fibra di vetro e il cui peso non supera gli 80 chili, compreso il kite control e l’unità sensore.


Collegato con un cavo in materiale ultraresistente fissato a una stazione di terra, alloggiata in un container da 20 piedi standard (6 x 2,40 metri), nella fase di test l’aquilone volerà a un’altezza di 350 metri.


L’elettricità si produce quando l’aquilone, manovrato attraverso l’unità di controllo, viene fatto volare con vento trasversale, creando una forza che traina il cavo dal verricello posto nella stazione di terra, dotata a sua volta di un generatore che converte l’energia meccanica del kite in elettricità. Quando il cavo raggiunge il suo massimo, l’aquilone viene indirizzato sopra la stazione di terra così da poterlo riavvolgere, utilizzando una piccola quantità dell’energia prodotta. Le due fasi, di traino e riavvolgimento, si susseguono ogni 100 secondi circa.


La tecnologia, sviluppata anche grazie al finanziamento di Interreg North West Europe, consente di utilizzare i venti ad altitudini più elevate, tipicamente più forti, più stabili e più costanti. Può essere inoltre impiegata sia onshore sia offshore.

Yorumlar


bottom of page