top of page
  • AGRICOLTURA

Energia e lamponi: nei Paesi Bassi il più grande agrivoltaico europeo

In attesa degli impianti fotovoltaici spaziali, per sfruttare al massimo l’energia del sole vanno utilizzate tutte le aree idonee a ospitare i pannelli, dai tetti delle abitazioni, ai capannoni industriali fino ai terreni agricoli. Grazie all’agrivoltaico, infatti, può coesistere la produzione di energia con agricoltura e allevamento, portando anzi a queste attività vantaggi anche in termini di produttività.

A Meierijstad, Comune dei Paesi Bassi nella regione del Noord-Brabant al confine con il Belgio, è in fase di costruzione una centrale fotovoltaica posizionata sopra una coltivazione di lamponi. Con una capacità di picco di 8,7 MW, rappresenta il più grande progetto europeo di questo genere. Grazie ai sussidi del Governo olandese, saranno installati 24.206 pannelli che proteggeranno i lamponi dalle intemperie e consentiranno allo stesso tempo di soddisfare l’equivalente fabbisogno di elettricità di 2.810 famiglie.


La costruzione dell’agrivoltaico di Meierijstad è frutto dei risultati di un progetto pilota, condotto nel 2020 in quattro diverse località della regione, che ha studiato gli effetti dell’installazione di pannelli solari sopra le piantagioni di diversi tipi di frutta. Gli impianti pilota, realizzati con moduli semitrasparenti per consentire il passaggio di luce solare sufficiente, proteggendo allo stesso tempo il raccolto da grandine, pioggia battente e luce solare diretta, hanno infatti mostrato che il clima sotto i pannelli era più stabile rispetto quello sotto gli archi in plastica comunemente usati. Le coperture solari hanno creato una temperatura più favorevole alle diverse coltivazioni, aumentandone la resa.


L’impianto dovrebbe essere completato entro il primo trimestre del 2024. Secondo gli operatori del settore affinché l’agrivoltaico si sviluppi in Europa è però necessaria una legislazione ad hoc e incentivi, in quanto attualmente i costi di produzione dell’elettricità risultano maggiori rispetto agli impianti fotovoltaici montati a livello del terreno.

Comments


bottom of page