• BOLLETTE

L’efficientamento degli impianti viene in soccorso degli utenti

Bollette, l'efficientamento energetico si dimostra un importante alleato degli utenti. Tecnologia, digitalizzazione e nuove soluzioni impiantistiche possono aiutare il consumatore a migliorare la gestione dei propri consumi energetici, a risparmiare denaro e ad aiutare l’ambiente. Il tutto, a parità di comfort.


Secondo le stime di ARERA (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente) nel primo trimestre 2022 l’aumento del costo per l’energia elettrica (con consumi medi di 2.700 kWh/anno e una potenza impegnata di 3 kW) comporterà per la famiglia tipo un aggravio di spesa in bollette del 55 per cento rispetto al trimestre precedente.


Analogamente, per il gas la famiglia tipo (con consumi medi di 1.400 metri3/anno) affronterà un aumento della spesa del 41,8 per cento, sempre rispetto al trimestre precedente.


Riscaldare e raffrescare le abitazioni sta quindi diventando sempre più impattante economicamente per molte famiglie, con costi che – purtroppo – aumenteranno ulteriormente per le conseguenze del conflitto tra Russia e Ucraina.


Come difendersi?

Una prima risposta viene dall’efficientamento degli impianti.

Le nuove soluzioni tecnologiche permettono infatti di installare impianti più efficienti per il riscaldamento, la ventilazione, la produzione di acqua calda e il raffrescamento, consentendo risparmi energetici considerevoli.

Novità del comparto idrotermosanitario che si potranno finalmente toccare con mano durante la 42° edizione di MCE Mostra Convegno Expocomfort, che si svolgerà dal 28 giugno al 1 luglio 2022 a Rho Fiera Milano.


Un’occasione per accendere i riflettori su un settore che nel 2021 ha esportato ben il 60 per cento della produzione complessiva - secondo i dati di Anima, la Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia ed Affine - per un importo pari a circa 7,5 milioni di euro.


Un risultato addirittura superiore al periodo pre-Covid, fotografato da un +19,6 per cento rispetto al 2020.

Il comparto idrotermosanitario - ha dichiarato Marco Nocivelli, presidente di Anima Confindustria - sta vivendo un periodo particolarmente positivo, spinto dagli incentivi e dalle nuove richieste di abbattimento delle emissioni.
Ma continuiamo a ribadire la necessità di rendere i piani di incentivazione strutturati su un arco temporale di almeno 3-4 anni, per permettere a tutta la filiera di garantire i lavori in tempi ragionevoli. Con un orizzonte troppo breve, è impossibile rispettare tutte le scadenze”.

L’edizione 2022 di MCE vedrà anche una fitta agenda di convegni e seminari, per accrescere la partecipazione e il coinvolgimento dei visitatori, da sempre uno dei fiori all’occhiello dell’organizzazione di Reed Exhibitions Italia, garantendo un continuo approfondimento tecnico e normativo.


Per la 42° Mostra Convegno Expocomfort saranno proposte soluzioni ibride in presenza e da remoto.

Inoltre, è stato rafforzato il programma Incoming, creato per aiutare gli operatori esteri nell’organizzazione del viaggio e del soggiorno in Italia, oltre che per favorire gli incontri in fiera.

Saranno infatti 150 gli operatori provenienti da 30 Paesi, selezionati tra i circa 600 che hanno partecipato alle presentazioni itineranti, che visiteranno la manifestazione.