• SOSTENIBILITÀ

16 miliardi di euro per una Romania green

Approvato nello scorso autunno, il Piano Nazionale Integrato Energia e Cambiamenti Climatici (PNIESC) della Romania prevede l’installazione di 6,9 GW di nuova capacità rinnovabile entro il 2030 per raggiungere l’obiettivo del 30,7 per cento di FER nel mix energetico nazionale.

Tra i progetti in fase di studio, è stato ora annunciato il via alla realizzazione di un nuovo parco solare da 500 MW, che prevede un investimento di 450 milioni di euro.


“Le risorse finanziarie per il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione esistono - ha dichiarato Virgil Popescu, ministro dell’Energia della Romania - e quest’anno lanceremo diversi bandi per accedere ai fondi”.

Il Ministero, che ha già completato le linee guida per alcuni progetti, oltre agli schemi di finanziamento , a marzo 2022 prevede di lanciare un bando per applicazioni rinnovabili abbinate alla produzione di idrogeno. Ammontano a oltre 16 miliardi di euro le risorse europee che la Romania potrà utilizzare attraverso il Pnrr e il Fondo per la modernizzazione.